Tradizioni e leggende sul Nocino di San Giovanni

Nocino di San Giovanni: tradizioni e leggende

di Alessia C.

Sono molte le tradizioni popolari e le leggende che ci raccontano l’origine dell’origine del Nocino di San Giovanni. Tra la notte del 23 e 24 giugno si raccolgono le noci ancora verdi per realizzarne un liquore dal gusto deciso ed intenso, usato come digestivo. La pianta della noce viene considerata l’albero delle streghe e su di essa sono note molte  leggende che mescolano il sacro e il profano. L’albero di noce e i suoi frutti vengono spesso associati all’idea di riti ed incantesimi. Si crede che le streghe usino i suoi rami per volare e che, attorno alla pianta, facciano il loro convegno annuale proprio nella notte tra il 23 e il 24. Inoltre, si narra che la donna più brava a preparare il nocino, liquore il cui ingrediente principale sono le noci, debba essere scalza per raccogliere le noci non ancora mature.

COME REALIZZARE IL NOCINO DI SAN GIOVANNI

Le noci dovevano essere lasciate fuori, per farle bagnare dalla “guazza” (rugiada) e il giorno successivo il mallo doveva essere messo ammollo nell’alcool e poi in seguito poteva essere utilizzato come ingrediente per preparare medicinali o liquori. La ricetta del nocino si pensa sia stata introdotta in Italia dai francesi perché  erano loro a ritenere il noce l’albero delle streghe. 
La notte di mezza estate è considerata la più corta dell’anno e annuncia il solstizio d’estate, notte in cui il sole vince sulle tenebre. Il sacro e il profano si fondono insieme, con lo scopo di paragonarli. Proprio per questo, la nascita di San Giovanni Battista è collocata al 24 giugno, anche se secondo il Calendario Liturgico, era nato prima di Cristo e battezzava con acqua le persone che il Signore avrebbe battezzato con lo Spirito Santo. La tradizione pagana si lega con quella  cristiana, facendo vivere riti molto antichi fino ai giorni nostri, dando seguito a tradizioni molto antiche e sentite.

Vuoi raccontarci la Tua Umbria con delle immagini, delle leggende o un viaggio fatto nel cuore verde d’Italia? Mandaci una mail con il materiale e lo pubblicheremo con il vostro nome.

OPPURE
HAI UN’ ATTIVITA’ SLOW DA PROMUOVERE? UNA STRUTTURA RICETTIVA, UN’ ENOTECA, UNA BOTTEGA ARTIGIANALE O UN’ ESPERIENZA… CHIAMA IL 339-1520648 O SCRIVI UN’EMAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.