Il 22 Maggio Festa di Santa Rita da Cascia e le celebrazioni ritiane

FESTA A CASCIA PER IL 22 MAGGIO: SANTA RITA E LE CELEBRAZIONI RITIANE

Il 22 Maggio grande festa a Cascia per Santa Rita e le celebrazioni ritiane. La Santa dei casi impossibili richiama da ogni parte d’Italia migliaia di fedeli. Momenti di preghiera e riflessione si alternano alla liturgia. I festeggiamenti a Cascia iniziano i 15 giovedì che precedono il 22 maggio, i cosiddetti “giovedì di Santa Rita”. In diversi orari della giornata ci sono incontri di fede che preparano alla festa, un rito  nato circa trecento anni fa che oggigiorno si mantiene ancora vivo. Alle celebrazioni ritiane partecipano  vivamente tutti gli abitanti della Valnerina:  organizzano pellegrinaggi e si uniscono al messaggio di pace e fratellanza che aveva lanciato Santa Rita.

Cascia e il gemellaggio durante le celebrazioni ritiane

Ogni anno Cascia si gemella con una città italiana o europea per poi incontrarsi durante l’anno e organizzare manifestazioni per mantenere vivo il contatto. Il messaggio di fede che il gemellaggio vuole divulgare è basato sui valori insegnati da Santa Rita, la santa delle rose. Uno dei momenti più toccanti è la tradizionale “Fiaccolata della Pace”, simbolo di speranza cristiana. La sua fiamma indica l’amore e la tradizione  per Santa Rita. La Fiaccolata della Pace parte ogni anno una settimana prima della festa e viene portata dagli atleti del gruppo sportivo, con delle lunghe staffette, fino alla città di Cascia. La sera del 21 maggio la fiaccola viene consegnata al sindaco della propria città, di fronte il sagrato della Basilica di Santa Rita.

Il Corteo storico racconta Santa Rita

Uno dei momenti più suggestivi della festa in onore di Santa Rita è la sfilata del Corteo che confluisce con la processione che arriva da Roccaporena, città natia della santa. Durante la sfilata viene riproposta, in quadri viventi, la vita terrena di Santa Rita, mettendo in luce gli aspetti più importanti del Medioevo: viene raccontata la vita della santa improntata sull’amore, sul perdono e sulla fratellanza. Il Corteo Storico sfila lungo le vie della città, per raggiungere il Sagrato della Basilica di Santa Rita. Dopo aver ricevuto la  benedizione, i fedeli alzano al cielo mazzi di rose, simbolo della Santa.

INSERISCI IL TUO EVENTO O LA TUA ATTIVITA’ SU UMBRIA TUA: CHIAMA IL 339-1520648  O SCRIVI UN’EMAIL

Vuoi raccontarci la Tua Umbria con delle immagini, delle leggende o un viaggio fatto nel cuore verde d’Italia? Mandaci una mail con il materiale e lo pubblicheremo con il vostro nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.