Scopri le 3 cose da vedere a Spello


Le 3 cose da vedere a Spello
A Spello, queste sono le 3 cose principali da vedere secondo Umbria Tua. Suggerisci i tuoi luoghi del cuore a Spello tramite i nostri canali social @umbriatua e li pubblicheremo per raccontare la tua Umbria!
_________________________________________________________________________
1- Villa dei Mosaici,
è un museo moderno e multimediale, unico nel suo genere dove ci si tuffa nel passato mediante la tecnologia. La Villa dei Mosaici è un sito archeologico di epoca imperiale che conserva tutt’oggi mosaici raffinati e tracce di affreschi e stucchi.
Dieci ambienti dai pavimenti a mosaico di straordinaria bellezza, con decorazioni policromatiche: elementi geometrici, figure umane, animali selvatici e fantastici.
Il ritrovamento del complesso monumentale romano di grandi dimensione è avvenuto in maniera del tutto casuale nel luglio 2005, in località Sant’Anna, appena fuori le mura del borgo.

2- Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Cappella del Baglioni . La chiesa situata nel cuore del borgo medievale fu fondata nell’XI-XII secolo ma ha una facciata databile 1644 compiuta in occasione dell’ampliamento dell’edificio. Al suo interno si trova la Cappella del Baglioni commissionata da Troilo Baglioni all’artista Bernardino di Betto detto il Pinturicchio, la cappella è stata decorata ad affresco dal Pinturicchio, a partire dalle vele della volta con le sibille sedute in trono; alla parete sinistra c’è l’Annunciazione con autoritratto e firma dell’artista. Alla parete in fondo potrete ammirare l’Adorazione dei pastori e arrivo dei Magi mentre a quella di destra , Disputa tra i dottori nel Tempio.
All’interno presenti pure due opere del Perugino, la “Pietà, San Giovanni Evangelista, e la Maddalena”e la “ Madonna con Bambino, Santa Caterina d’Alessandria e San Biagio”. Un meraviglioso viaggio nel mondo dell’arte.

3- Museo Civico e Pinacoteca. Il Museo si trova nel Palazzo dei Canonici (XVI sec.) e custodisce importanti opere d’arte  di età compresa tra il XIII e XVIII secolo, tra cui la Madonna in trono con il Bambino, il grande trittico del Maestro dell’Assunta di Amelia, Madonna con Bambino e Santi di Marcantonio Grecchi, il dittico di Cola Petruccioli e la croce astile di Paolo Vanni , la tavola del Cristo Crocifisso di Niccolò Alunno e Pietro di Mazzaforte, poi oreficerie, tessuti e oggetti sacri e l’urna di San Felice del XVIII sec.a

Vuoi raccontarci la Tua Umbria con delle immagini, delle leggende o un viaggio fatto nel cuore verde d’Italia? Mandaci una mail con il materiale e lo pubblicheremo con il vostro nome.

INSERISCI LA TUA ATTIVITA’ SU UMBRIATUA: CHIAMA IL 339-1520648 O SCRIVI UN’EMAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.