Giornata mondiale della gentilezza: inno alle buone maniere

IL 13 NOVEMBRE SI CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DELLA GENTILEZZA:
UN INNO ALLE BUONE MANIERE

di Francesco A.

La Giornata mondiale della gentilezza si celebra il 13 novembre in tutti i paesi del mondo e vuole essere un inno alle buone maniere. Le gentilezza fa bene, per prima cosa, a noi stessi, alla nostra anima, è una panacea per la salute; c’è bisogno di tornare alle vecchie e sane abitudini di un tempo e celebrarla tutti i giorni. Si è istituita una vera e propria ricorrenza per ricordare a tutti quanto ci sia bisogno di gentilezza, questo valore che potrebbe cambiare il mondo. La festa nacque a Tokyo nel 1988 per volere del Japan Small Kindness Movement ed è giunta a noi nel 2000. Il movimento italiano ha sede a Parma ed ha come slogan una frase del celebre cantautore Claudio Baglioni “la gentilezza è rivoluzionaria” . Bisogna imparare ad essere gentili nella quotidianità con piccoli gesti dando, così, un valore diverso alla nostra vita. Elargire un saluto caloroso, dire grazie, per cortesia, scusa, posso, permesso potranno farci sentire meglio e instaurare con gli altri rapporti interpersonali semplici ed autentici.
Ora più che mai c’è bisogna di gentilezza, condivisione e attenzione verso il prossimo. 

Le parole gentili sono brevi e facili da dire, ma la loro eco è eterna.
(Madre Teresa)

Vuoi raccontarci la Tua Umbria con delle immagini, delle leggende o un viaggio fatto nel cuore verde d’Italia? Mandaci una mail con il materiale e lo pubblicheremo con il vostro nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.