Viaggio alla scoperta della Cascata delle Marmore tra natura e leggende

di Jessica Mammoli, tour leader e appassionata di viaggi, su instagram @_somewhereoverthere_

La Cascata delle Marmore tra natura e leggende

Sapete che in Umbria c’è un luogo fresco, in cui l’acqua scorre con tutta la sua potenza, e la natura fa da padrona con le sue verdi colorazioni? Si tratta della Cascata delle Marmore, tra le più alte in Europa e, sicuramente, le più famose in Italia.

Il parco della Cascata delle Marmore

Siamo nella zona della Valnerina, infatti, si tratta del fiume Velino che si getta nel Nera, realizzando dei meravigliosi giochi d’acqua.
Il parco è formato da 6 diversi sentieri adatti a tutti, ma è possibile accedere da due diversi punti d’ingresso: il belvedere superiore e quello inferiore, da entrambi gli ingressi si può raggiungere l’altro. Io consiglio di entrare dal basso e percorrere il sentiero che conduce al belvedere superiore per aspettare lì l’apertura della cascata. Ho parlato di apertura perché il getto d’acqua è regolata da una diga artificiale che ha degli orari prestabiliti, quindi, consiglio di informarvi sul sito ufficiale prima di decidere a che ora visitare questo luogo. In mezza giornata riuscirete a fare tutti e 6 i percorsi segnalati, perciò andate e godetevi tutti i tuffi e le emozioni che questo luogo può regalarvi da ogni punto di vista.

Attività presso la Cascata delle Marmore

All’interno del parco fluviale è possibile anche fare delle attività extra su prenotazione come visitare il balcone degli innamorati oppure fare delle visite guidate interattive per gruppi e scuole. Se siete degli avventurosi non perdetevi le numerose attività outdoor che vengono organizzate nel dintorni, vi segnalo il rafting, il trekking, il canyoning, i percorsi in bici e le escursioni in grotte sotterranee.
Ora per emozionarvi un po’ vi racconto una meravigliosa leggenda legata a questo luogo.


La leggenda legata alla Cascata delle Marmore

Si narra che, una ninfa di nome Nera, si innamorò di un pastore chiamato Velino. Quando la dea Giunone venne a scoprire di questo amore trasformò Nera in un fiume ed ella iniziò a far scorrere tutte le sue lacrime. Velino, non riuscendo più a trovare la sua amata, interrogò una sibilla la quale gli svelò l’accaduto. Il pastore, disperato, decise di raggiungere la sua amata gettandosi da una rupe. Nacque così la cascata delle Marmore che simboleggia, da quel momento, l’amore eterno.

Vuoi raccontarci la Tua Umbria con una storia, delle immagini, delle leggende o un viaggio fatto nel cuore verde d’Italia? Mandaci una mail con il materiale e lo pubblicheremo con il vostro nome.

HAI UN’ ATTIVITA’ SLOW DA PROMUOVERE? UNA STRUTTURA RICETTIVA, UN’ ENOTECA, UNA BOTTEGA ARTIGIANALE O UN’ ESPERIENZA… CHIAMA IL 339-1520648 O SCRIVI UN’EMAIL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.